Prima e dopo: lo spazio esterno viene sacrificato per un’estensione della cucina alla moda 😍

846

Una coppia ha sacrificato tutto il giardino per ottenere una cucina più grande con un’isola di grandi dimensioni

cucina-extension-restyling-super-dimensioni-isola-split
Crediti: Darren Chung

La coppia non era mai stata completamente soddisfatta della cucina ereditata nella loro casa di Londra. “I mobili erano tutti in legno scuro ela finestra rivolta a ovest non permetteva alla luce di filtrare, così abbiamo chiesto all’architetto Simon Skeffington di Architecturall di progettare un ingrandimento della cucina”, dicono.

Si estende sul retro e sul lato della casa, dove c’era uno strano giardino a forma di zoccolo che i proprietari non usavano mai. “Simon ci ha sorpreso con le sue idee molto creative – sul retro di una busta”, ricordano i proprietari. “Era ispirato dalle dimensioni e dalla forma dell’appezzamento di terreno inutilizzato, così i suoi piani hanno previsto la realizzazione di un cortile interno con porte di vetro, con un’estensione in acciaio e vetro avvolta attorno ad esso”.

L’estensione comprendeva quattro stanze in più: una sala da pranzo, un ripostiglio, una camera per gli ospiti e una doccia. Per quanto riguarda la cucina e la sala da pranzo preesistenti, Simon ha suggerito di demolire il muro tra loro per creare una cucina più grande.

Nel corso delle otto settimane necessarie per ottenere il permesso di pianificazione, la squadra di Simon ha buttato giù il muro tra la vecchia cucina e la sala da pranzo e l’ha sventrato. Nel frattempo Julian Cotet, il costruttore, ha allestito una piccola cucina nella stanza dei giochi della figlia della coppia.

 

cucina-extension-restyling-super-dimensioni-island-13

Crediti: Darren Chung

Simon ha lavorato con un interior designer per della Boonholt Design Consultants per mettere a punto il layout migliore. Attraverso la cucina e la sala da pranzo preesistenti, aggiungendo lo spazio di 50 mq sul lato posteriore e laterale, la zona di cottura è stata raddoppiata e ha creato spazio per un’isola extra lunga.

“In realtà, Simon ci ha risparmiato migliaia di sterline comprando vecchi armadi da Howdens e facendo in modo che i suoi falegnami facessero porte e scaffalature su misura”, dice il proprietario.

cucina-extension-restyling-super-dimensioni-island-4

Crediti: Darren Chung

Le  piastrelle color di bronzo danno un effetto splashback. “Sembra che  sia acciaio arrugginito, perché volevamo che la cucina avesse un’aria industrial-chic,” dice il proprietario.

 

cucina-extension-restyling-super-dimensioni-island-10

Crediti: Darren Chung

“Abbiamo lasciato la vecchia muratura in mostra come cornice la porta tra la cucina e la sala da pranzo”, dice il proprietario. Gli scaffali aperti permettono di trasformare l’isola in una sorta di vetrina.

 

cucina-extension-restyling-super-dimensioni-island-11

Crediti: Darren Chung

Oltre al fatto che non va mai fuori moda, il mattone è ottimo perché dona calore e colore allo spazio senza dover ridipingere o usare carta da parati.

cucina-extension-restyling-super-dimensioni-island-12

Crediti: Darren Chung

L’isola fa da angolo cottura con forno a incastro, piano cottura ed estrattore integrati su un lato. Questo per permettere ai proprietari di guardare fuori e interagire con altre persone anche mentre stanno cucinando.

cucina-extension-restyling-super-dimensioni-island-8

Crediti: Darren Chung

All’altra estremità dell’isola c’è una sorta di doppio bancone bar per la colazione a doppia faccia, dove la famiglia può gustare snack, gli ospiti possono sedersi con un drink la sera. Un’insegna prende il posto d’onore sulla mensola del camino.

cucina-extension-restyling-super-dimensioni-island-7

Crediti: Darren Chung

“Ho scelto un lavandino a incasso e un rubinetto semplice e lineare per un look pulito e ordinato”, spiega il proprietario.

cucina-extension-restyling-super-dimensioni-island-6

Crediti: Darren Chung

Il tutto è costato  € 175.000, pur con qualche piccolo inconveniente nel mezzo. “Abbiamo dovuto sostituire la nostra caldaia dopo aver scoperto che non era abbastanza efficiente, il che ha significato spendere più di quanto avessimo preventivato”, afferma il proprietario. “Quindi mi sento di avvertire sempre chiunque intraprende un progetto simile di aspettarsi l’inaspettato.

“Ci sono voluti quattro mesi per completare i lavori, ma le nuove camere si adattano perfettamente alle nostre esigenze”, afferma il proprietario. ‘Conduciamo una vita molto frenetica, quindi è fantastico, nei fine settimana, avere questo open space dove possiamo stare comodamente tutti insieme.’